Olimpiadi Tokyo 2020 - Outlet Fitness

Olimpiadi Tokyo 2020

Iniziati il 23 luglio e conclusi l’8 agosto, i Giochi Olimpici di Tokyo 2020, iniziati con un anno di ritardo a causa del COVID-19, ci hanno intrattenuto e fatto sognare con un’Italia mai vista. Superati i record di Roma 1960, i nostri atleti ci hanno portato nella Top 10 del medagliere olimpico e a loro possiamo solo dire… domo arigato!

Ma un “grazie mille” non basta ed è giusto celebrare tutti gli atleti che hanno vinto una medaglia, che ci hanno fatto dire «Non ci posso credere!» e che si sono spinti oltre i propri limiti per creare qualcosa di leggendario. E le loro imprese hanno fatto dire a qualcuno di noi che – sì – forse dovremmo tornare a fare gli addominali sulla panca pesi che prende polvere in casa!

In primis, festeggiamo i bronzi, non pochi ma addirittura venti e cioè la metà delle medaglie che l’Italia ha guadagnato. E sono:

  • Elisa Longo Borghini nella prova in linea del ciclismo su strada
  • Odette Giuffrida nel judo 52kg
  • Maria Centracchio nel judo 63kg
  • Rossella Fiamingo, Federica Isola, Mara Navarria, Alberta Santuccio, che compongono la squadra femminile di spada
  • Alice Volpi, Arianna Errigo, Martina Batini ed Erica Cipressa per la squadra femminile del fioretto
  • Lucilla Boari per il tiro con l’arco
  • Simona Quadrella nei 800 stile libero
  • Irma Testa nel pugilato
  • Elia Viviani per il ciclismo su pista omnium
  • Viviana Bottaro per il karate kata
  • Alessia Maurelli, Agnese Duranti, Daniela Mogurean, Martina Centofanti e Martina Santandrea per la ginnastica ritmica
  • Mirko Zanni nel sollevamento pesi 67kg
  • Nicolò Martinenghi nei 100 rana
  • Lodo, Vicino, Castaldo e Di Costanzo nella maschile di canottaggio
  • Federico Burdisso nei 200 farfalla
  • Stefano Oppo e Pietro Willy Ruta nel canottaggio doppio
  • Nino Pizzolato nel sollevamento pesi
  • Thomas Ceccon, Nicolò Martinenghi, Federico Burdisso e Alessandro Miressi nella staffetta del nuoto 4×100 misti
  • Gregorio Paltrinieri nei 10 chilometri di nuoto da fondo
  • Abraham Conyedo nella lotta libera 97kg

A questo lungo elenco di medaglie si aggiungono le dieci d’argento:

  • Diana Bacosi nel tiro a volo skeet
  • Giorgia Bordignon nel sollevamento pesi 64kg
  • Vanessa Ferrari nella ginnastica corpo libero
  • Luigi Samele nella sciabola
  • Alessandro Miressi, Thomas Ceccon, Lorenzo Zazzeri e Manuel Frigo nel nuoto 4×100 stile libero
  • Daniele Garozzo nel fioretto individuale
  • Luca Curatoli, Enrico Berré, Luigi Samele e Aldo Montano nella sciabola maschile a squadre
  • Gregorio Paltrinieri per gli 800 stile libero
  • Mauro Nespoli per il tiro con l’arco
  • Manfredi Rizza nella canoa sprint K1 200m

Ma quelli che ci hanno fatto veramente sognare e che quasi non ci aspettavamo sono proprio gli ori:

  • Federica Cesarini e Valentina Rondini nel doppio di canottaggio (pesi leggeri)
  • Antonella Palmisano nella marcia 20km
  • Vito Dell’Aquila nel taekwondo 58kg
  • Ruggero Tita e Caterina Banti nella classe mista per la vela
  • Francesco Lamon, Simone Consonni, Jonathan Milan e Filippo Ganna nel ciclismo su pista a squadre
  • Massimo Stano per la marcia 20km
  • Luigi Busà per il karate
  • Gianmarco Tamberi nel salto in alto
  • Marcell Jacobs nei 100 metri
  • Lorenzo Patta, Marcell Jacobs, Eseosa Desalu, Filippo Tortu nella staffetta 4×100

Ai nostri atleti non possiamo altro che chiedere di farci sognare ancora. Noi saremo pronti a tifarli e per ora possiamo dire soltanto sayonara, Tokyo 2020! Bonjour, Paris 2024!

X
0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoTorna al negozio